Guido Mina Di Sospiro, italiano che vive a Miami, non Ŕ un botanico di
professione. Ma leggendo il suo primo romanzo tradotto in italiano, di
grande successo in USA, Inghilterra e Irlanda, si avverte la padronanza,
unita a passione, per una materia che lo ha impegnato in dodici anni di
studi e ricerche.

-
LEI RACCONTA LA STORIA DELL'UMANIT└ CON LA VOCE DI UN ALBERO. PERCHE'?

Il XX Secolo ci ha allontanato dalla natura e dal creato. ╚ stato un secolo
molto ateo, privo di trascendenza. Io credo invece che nel creato ci siano
veritÓ meravigliose. Cosý alla desertificazione dell'anima ha corrisposto la
desertificazione del mondo.

-
COME ╚ NATA LA SCELTA COME "NARRATORE" DI UN TASSO D'IRLANDA?

Il tasso Ŕ un albero straordinario. ╚ tecnicamente immortale, la capacitÓ
di rigenerazione costante lo mantiene allo stato di embrione. I Celti lo
consideravano il trait d'union tra questo mondo e l'ultraterreno.
Inoltre, produce bacche molto velenose, ma possiede una sostanza, il taxol,
efficace anticangerogeno. Era infine la bomba atomica nel Medioevo: col
tasso i Britannici costruivano archi molto lunghi e resistenti, i soli in
grado di perforare le corazze.

-
A PRIMA VISTA, "L'ALBERO" SEMBREREBBE UN LIBRO PANTEISTICO...

Il messaggio del libro Ŕ di fratellanza e amore universale. E contiene diversi episodi che racchioudono in sÚ una simbologia profondamente cristiana.

Giulia Cerqueti
FAMIGLIA CRISTIANA
N. 3/03 d. 19/01/2003
CULTURA E LIBRI
UN LIBRO, UN AUTORE
GUIDO MINA